Sunday, 18 November 2012

Prints and repetitions repeated but not repeated: (In Italiano sotto)

I was reflecting on a thing recently..I was thinking about the fact that with the silkscreen, the giclèe and all the tools and techniques that involve creating of prints, duplicate images, there is the act of repeating several times the same image. Some critics say, as for example Roland Barthes in his <<La Chambre Claire>> that, when a piece of art is repeated many times, or it gives the possibility to be reproduced more than once, the original piece loses its aura. The aura of an unique object, of a unique idea. But this statement, can make an exception in this case. If we consider Stanley Donwood and his works and prints and reproductions, even though there is the same image repeated , it is never the same as the previous reproduced or printed one. We have a basic image, which gives the spectator a visual idea, an information, and this idea is represented on many different materials. The materials are the media. The purpose of the media is in fact to give information and to increase the impact of the idea, the concept. Take for example the basic idea of King Canute. The figure that stands in front of a tide, trying (unsuccessfuly) to halt it. This is the symbol of any of the rulers and the authorities, all over the centuries, that had failed in whatever they've promised or were supposed to do. So Cnut borns as a linocut. Then develops as a material idiom, or an idiom through materials, thanks to the Golden Cnut version: The streets of London are paved with gold, and it says it all (Canute is in fact a continuum of the London Views series). All the institutions, governors and authorities that gives us false promises, inflatable hopes, has always failed through the centuries, as King Canute witnesses. And also the material, the media, in this case gold- states against the colossal idea of our rulers, about the economic wealth they own that could save the world, the society. The same idea is conveyed by the golden meteors that fall down to destroy Hollywood, for example, in the Lost Angeles series this year.
And what about The London Views box set of 2009?! It is not a case that the idea of the flooded London is this time represented through screenprints on recycled currency.
It is this unconventional media, that speaks through images and  gives an aura, an idea of a unique and an incomparble piece of art.

many thanks to Dan H.





Can people be the media?

London Views Box Set
London Views Box Set
Cnut








Golden Cnut





Le non ripetizioni:

 con  gli strumenti e le tecniche che comportano la creazione di stampe, immagini duplicate, c'è l'atto di ripetere più volte la stessa immagine.

  R. Barthes sostiene che, quando un pezzo d'arte è ripetuto molte volte,o/e dà la possibilità di essere riprodotto o ripetuto, più di una volta, il pezzo originale che è stato duplicato perde la sua aura. L'aura di un oggetto unico nel suo genere, di un'idea unica. Ma questa affermazione, può fare un'eccezione in alcuni casi. Se consideriamo Stanley Donwood e le sue opere e stampe e riproduzioni, anche se c'è la stessa immagine ripetuta, non è mai uguale a quella precedente riprodotta o stampata. Abbiamo un' immagine di base, che dà allo spettatore un'idea visiva, un'informazione, e questa idea è rappresentata su molti materiali diversi. I materiali sono i mezzi di comunicazione. Lo scopo dei media è infatti di fornire informazioni e di aumentare l'impatto dell'idea, di migliorare il concetto. Prendiamo ad esempio l'idea di base dell'opera King Cnut. La figura che si erge di fronte a una marea, cercando (invano) di fermarla. Questo è il simbolo di tutte le autorità che falliscono e hanno sempre fallito nel corso dei secoli e, che non hanno mai fatto ciò che hanno promesso. 

Così nasce Cnut, come linoleum. Poi, come si sviluppa la sua idea, di ciò che significa attraverso il linguaggio della materia e del materiale e il suo significato. Possiamo addirittura parlare di idiomi detti coi materiali,pensiamo alla versione Cnut d'Oro: Le strade di Londra sono lastricate d'oro, come dicevano anche gli inglesi. E l'uso  dell'oro quindi in quest'opera dice tutto. Tutte le istituzioni, i governatori e le autorità che ci danno false promesse, speranze gonfiabili, hanno sempre pensato di poter fare tutto grazie alla loro ricchezza e che hanno sempre fallito nel corso dei secoli, come testimonia anche l'immagine del re Canuto, morto per la sua arroganza.

 La stessa idea viene trasmessa attraverso i meteoriti d'oro che cadono per distruggere Hollywood,  nella seria di stampe Lost Angeles.


E cosa diciamo dell'edizione di stampe in scatola di London Views?! 
Non è un caso che la Londra allagata e nel pieno del disastro è rappresentata su carta da banconote del valore di 20 sterline per 10.
Sono appunto i supporti non convenzionali, che sviluppano un'idea unica e irripetibile. La  riproduzione in serie su materiali sempre diversi ci fanno pensare al significato e forse è lì che cogliamo con i sensi l'intero significato di un'opera.








Search